LA RICERCA IN BIOLOGIA DEI SISTEMI

in
Il bilancio di 9 anni di attività per il centro fondato da Microsoft e Università di Trento
di Elisabetta Nones

Si è svolto in un clima informale e piacevole l’evento Open House che il 6 febbraio pomeriggio ha animato il centro di ricerca COSBI (The Microsoft Research and University of Trento Centre for Computational and Systems Biology) all’ex Manifattura Tabacchi di Rovereto.

I ricercatori di COSBI hanno presentato le loro principali attività di ricerca in un format del tutto inusuale, dando vita a piccole rappresentazioni teatrali. Si è parlato di nutrizione e nutrigenomica e del loro legame con il metabolismo, di malattie neurodegenerative come l’Alzheimer, di marcatori diagnostici e diagnosi precoce e di meccanismi molecolari e cioè come le cellule si modificano all’interno del nostro organismo all’insorgenza di un tumore.

Il pubblico è stato quello delle grandi occasioni: sono intervenuti Davide Bassi, presidente della Fondazione Pezcoller ed ex rettore dell’Università di Trento, Innocenzo Cipolletta, presidente dell’Università di Trento, Paolo Collini, prorettore vicario dell’Università di Trento, Carla Locatelli, prorettore agli accordi internazionali dell’Università di Trento e Gianluca Salvatori, presidente e amministratore delegato di Progetto Manifattura e di Euricse.

Corrado Priami, presidente e amministratore delegato di COSBI, si è intrattenuto con imprenditori e rappresentanti istituzionali della Regione, con i quali si sono poste le basi per future collaborazioni. Si è infatti attivata una proficua interazione con le Associazioni degli Industriali delle Province di Trento e Bolzano che hanno saputo coinvolgere alcune imprese particolarmente vicine alle aree di ricerca di COSBI, nello specifico nel campo dell’agrifood. Corrado Priami ha inoltre colto l’occasione per fare il bilancio dell’attività di questi 9 anni dalla fondazione di COSBI, bilancio che mostra come il ritorno dell’investimento sia notevole in termini di riconoscimento da parte della comunità scientifica, produzione scientifica e divulgazione delle ricerche.

Innocenzo Cipolletta ha sottolineato il valore dell’iniziativa per lo spessore multidisciplinare che la contraddistingue e che COSBI ha saputo trasmettere anche attraverso questo evento. Paolo Collini ha evidenziato il beneficio che anche l’Università trae da progetti come COSBI, che bene ripagano della fiducia e degli investimenti fatti nel settore. Gianluca Salvatori, padrone di casa di Progetto Manifattura, ha chiuso il giro dei saluti uff