OTTIMI POSIZIONAMENTI PER L’ATENEO

in
Trento miglior Ateneo italiano nella classifica THE - Times Higher Education. Ottiene il primo posto anche nell’indagine ANVUR sulla qualità della ricerca

Buoni, anzi ottimi posizionamenti sono stati ottenuti dall’Università di Trento nei ranking pubblicati negli ultimi mesi. L’Ateneo migliora notevolmente il suo posizionamento nella classifica internazionale del Times Higher Education (THE) che gli assegna il primo posto fra le università italiane. A livello nazionale Trento è al primo posto nell’indagine ANVUR sulla qualità della ricerca, è inoltre al quarto posto nella classifica CENSIS-La Repubblica.

Classifica internazionale THE- Times Higher Education. Prima delle quindici italiane classificate. E tra le prime 225 al mondo. Questo il doppio primato conquistato dall’Ateneo di Trento nella classifica mondiale delle università curata da THE - Times Higher Education. Nell’edizione del ranking 2013-2014, pubblicato il 2 ottobre, l’Università trentina si posiziona nella fascia 201-225. L’anno scorso occupava la fascia 276-300.

Oltre al salto in avanti rispetto alla precedente edizione, l’Università di Trento figura come la prima delle quindici italiane classificate e l’unica delle italiane entro il 225° posto. Le altre italiane, infatti, occupano rispettivamente: Milano Bicocca, Trieste e Torino la fascia 226-250; Pavia 251-275; Bologna, Milano e Politecnico di Milano 276-300; Padova, Pisa, Salento e Roma Sapienza 301-350; Bari Aldo Moro, Ferrara e Firenze 351-400.

Indagine ANVUR. L’Università di Trento è prima per produzione scientifica nella categoria degli atenei italiani di medie dimensioni. Il dato emerge dalla VQR, la Valutazione della Qualità della Ricerca 2004-2010 presentata lo scorso 16 luglio a Roma dall’ANVUR, l’Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca e che ha coinvolto 133 strutture su tutto il territorio nazionale tra università (95) ed enti di ricerca (38).

Sui 1.537 prodotti di ricerca richiesti all’Università di Trento per la valutazione (dalle pubblicazioni ai brevetti, da software ad altro materiale) la maggior parte (1.111 ovvero il 72%) sono stati considerati nelle classi “eccellente” (669) e “buono” (442). L’Università di Trento raggiunge un voto medio tra i migliori a livello nazionale, o comunque compreso nel primo quarto, in 11 delle 16 aree disciplinari considerate. Classificate al primo posto nel loro segmento dimensionale sono: Scienze mediche (area 6); Ingegneria civile (area 8a); Scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche (area 10); Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche (area 11a); Scienze psicologiche (area 11b); Scienze giuridiche (area 12).

Nella VQR si sono distinte entro i primi tre posti in Italia nelle rispettive aree disciplinari anche 7 strutture dell’Università di Trento tra dipartimenti e centri. Al primo posto si trovano: il Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e meccanica per l’area 8a e il Centro Interdipartimentale Mente/Cervello - CIMeC per l’area 11b. Al secondo posto: il Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’informazione per l’area 9; il Dipartimento di Lettere e Filosofia per l’area 10; il Dipartimento di Psicologia e Scienze c