BIBLIOTECA: UN CATALOGO SEMPRE PIÙ ACCESSIBILE

in
La consultazione del Catalogo Bibliografico Trentino diventa più semplice e intuitiva con la nuova applicazione OseeGenius
di Monica Agostini

Da luglio la consultazione del Catalogo Bibliografico Trentino è diventata più intuitiva ed amichevole. LibriVision è stato sostituito da OseeGenius, un’applicazione in linea con i più moderni motori di ricerca, dotata di sofisticati sistemi per il recupero dei dati ma nello stesso tempo molto adatta anche per ricerche semplici stile Google.

Già ad una prima occhiata si possono apprezzare alcune novità, come lo spazio riservato alle ultime opere inserite in catalogo, che vengono evidenziate in homepage con dati bibliografici e copertine, o la facilità, mediante un semplice click, con cui si può selezionare la tipologia di materiale che si intende ricercare.

Il catalogo offre la possibilità di scegliere fra diverse modalità di ricerca: dalla più semplice, con un unico campo in cui inserire le parole chiave, a quella più complessa, che permette di selezionare vari campi di ricerca e incrociare i termini tramite gli operatori booleani. L’innovativa struttura a faccette, che organizza i risultati in gruppi omogenei (per formato, lingua, data, autore, soggetto e altro) consente inoltre di raffinare la ricerca con estrema semplicità.

In alcuni campi è possibile ricercare anche tramite la funzione browsing, che elenca i risultati in ordine alfabetico, mentre la ricerca per argomento e materiale trentino è facilitata dalla possibilità di visualizzare le opere mediante una struttura ad albero, che dal generale scende al particolare.

La lista dei risultati, ordinabile per rilevanza, titolo, autore e data di pubblicazione, può essere inviata via mail o esportata in vari formati, alcuni compatibili con strumenti per gestire bibliografie e citazioni bibliografiche; i documenti possono essere condivisi su Facebook e altri siti di social networking.

Molto più immediata rispetto a LibriVision risulta la selezione delle singole biblioteche appartenenti al sistema, utile sia per limitare la ricerca, sia per ottenere informazioni su orari di apertura, contatti e indirizzi, questi ultimi facilmente individuabili grazie al collegamento a Google maps.

Non dimenticate che l’accesso al catalogo con autenticazione vi permette di controllare i vostri prestiti, non solo correnti ma anche passati (con la possibilità di risalire fino al 2002) e di prenotare online, presso le biblioteche in cui si è accreditati e che mettono a disposizione il servizio, i libri, da ritirare poi personalmente in biblioteca.

I bibliotecari sono disponibili per informazioni e supporto, in particola