STRUMENTI PER COSTRUIRE BIBLIOGRAFIE

in
Un nuovo servizio della biblioteca per gestire in modo semplice e veloce bibliografie e citazioni
di Maria Barbone e Ivana Eccher

Fra le varie accezioni il termine bibliografia indica anche “l’elenco di pubblicazioni usate e citate nella stesura specialmente di un saggio, di un articolo, di un libro”. Se fino a qualche anno fa costruire la bibliografia per un articolo, un libro, o una tesi era un lavoro che richiedeva tempo e dedizione, attualmente esistono software, i Reference Manager,  che rendono la raccolta dei dati estremamente semplice, producendo al tempo stesso citazioni e bibliografie correttamente formattate secondo i diversi standard disponibili. 

Tra i servizi offerti sul portale del Sistema bibliotecario di Ateneo si rivela quindi molto utile la pagina Web dedicata ad alcuni di questi strumenti per gestire citazioni e bibliografie. Vi sono programmi per la gestione delle bibliografie a pagamento, come Mendeley in versione “Institutional”, ma vi sono anche ottimi programmi OpenSource per la gestione delle bibliografie, disponibili gratuitamente in rete.

La biblioteca ha selezionato, tra quelli gratuiti, alcuni  fra quelli più utilizzati: Mendeley, Zotero, Endnoteweb, Bibtex .

Registrandosi e scaricando sul proprio PC il programma specifico, è possibile creare bibliografie specialistiche e  gestire un database personale di citazioni bibliografiche importate dalle banche dati e dalle risorse disponibili in rete.

Questi  software si integrano con i principali browser di navigazione su internet, con i principali programmi di scrittura e, in alcune versioni, con i dispositivi mobili come gli smartphone,  consentendo di condividere online citazioni e documenti con singoli o gruppi di studiosi del proprio ambito disciplinare e non solo. 

Naturalmente ognuno può scegliere lo strumento più adatto a sé e al proprio modo di lavorare. Nel fare la propria scelta si possono tenere in conto, per esempio, quali  programmi usano i propri pari, in modo da condividere più facilmente la ricerca con loro,  o in quale formato gli editori di una certa area disciplinare richiedono che siano forniti i lavori (ad esempio: in alcune aree scientifiche gli editori richiedono citazioni in formato BibTeX). 

Nel sito della biblioteca sono riportate delle tabelle comparative dei vari software, in modo da poterne valutare le caratteristiche tecniche e l’efficacia d’uso. Nulla vieta comunque di utilizzare più di un programma, anche perché i risultati possono essere trasferiti da un software all'altro. 

La biblioteca organizza lezioni teorico-pratiche sull’utilizzo di questi strumenti, all’interno dei corsi di formazione sulle modalità di ricerca bibliografica e sul recupero dell'informazione che si svolgono tutto l’anno presso i vari Dipartimenti dell’Università di Trento. È anche  possibile richiedere lezioni dedicate all’argomento prendendo appuntamento con un bibliotecario.

[Contatti: Divisione Periodici, Risorse elettroniche e Portale, Sistema Bibliotecario di Ateneo (SBA), via Verdi 8, I - 38122 Trento,