IdeaInMente

UNIVERSITÀ ED IMPRENDITORIALITÀ: IL PROGETTO IDEA!TAILORS

in
Le università di Bolzano, Innsbruck e Trento insieme in una iniziativa per acquisire doti imprenditoriali già durante il percorso accademico
di Frank M. Saviane e Arnbjörn Eggerz

In questi ultimi anni l'imprenditoria è sulla bocca di tutti: giovani imprenditori, innovazione e start-up sono i tre concetti più utilizzati come sbocchi per il rilancio dell'economia del nostro paese e in generale di tutta la comunità europea.

Acquisire le doti imprenditoriali durante il percorso universitario è importante, non solo per chi volesse impostare la propria carriera lavorativa incentrata sull'imprenditoria, ma anche per chi volesse fare una carriera in una PMI o grande azienda, dove i concetti sono di vitale importanza.

I motivi sono tanti e discuteremo qui solo i più importanti:

1) L'imprenditore deve avere una competenza multidisciplinare

Anche se esperto in uno specifico settore, l'imprenditore (soprattutto agli inizi della propria attività) deve conoscere e sapere agire in tutte le aree e funzioni di un'impresa: produzione, marketing, vendite, CRM, finanza. Questa multidisciplinarità è molto spesso necessaria anche nel mondo delle PMI e delle grandi imprese quando si lavora a progetti in team multidisciplinari. Imparare questo modo di lavorare durante il percorso accademico può essere molto vantaggioso nel mondo lavorativo!

2) Ogni impresa (start-up o grande impresa) ha un mercato globale di clienti, di capitali e del lavoro

Nel 21esimo secolo le aziende devono impostare la propria attività verso i mercati globali dal giorno zero (sia per quel che riguarda i clienti, ma anche i capitali o il lavoro). Per interfacciarsi con questi mercati l'imprenditore deve avere un'alta capacità di capire e confrontarsi con diverse culture. Diversi paesi hanno modi diversi di lavorare, di trovare soluzioni ai problemi e diversi modi di fare affari. L'università può essere un ottimo modo per fare queste esperienze!

3) L'imprenditore non deve avere paura di provare, sbagliare e imparare dalle proprie azioni

Una qualità che è essenziale per tutto l'ecosistema imprenditoriale e d'innovazione di una certa zona è quella di non temere di sbagliare e soprattutto quella di imparare da questi sbagli, così da migliorare continuamente. L'università è la piattaforma ideale per mettersi in gioco, poter giocare con le proprie idee e far partire progetti nuovi.

Ma come possono gli studenti dell'Università di Trento fare queste esperienze necessarie a rafforzare le proprie doti imprenditoriali?

La risposta è il progetto idea!tailors, una piattaforma cross-culturale e cross-funzionale per studenti di diverse università e diverse facoltà per lavorare a nuove idee e portarle ad una certa maturità in modo da presentarle ad un ampio pubblico.

Nella prima edizione saranno coinvolte tutte le facoltà delle università di Bolzano, Innsbruck e Trento. Sono già aperte le iscrizioni sul sito http://www.ideatailors.com

Per partecipare non è necessario avere un'idea o un team preesistente. Il team di idea!tailors potrà fornire entrambe le risorse tramite un matching con altri studenti delle altre università e/o facoltà. Saranno utilizzati nuovi strumenti di lavoro per collaborare con i colleghi lontani. L'obiettivo del team è di strutturare un'idea grezza in un'idea imprenditoriale fatte le dovute analisi socio-economiche e di fattibilità tecnologica.

Durante il progetto ci saranno seminari svolti dal team di idea!tailors (esperti di innovazione e imprenditoria in Europa):

  • Due seminari pomeridiani di mezza giornata (Venerdì 26 Ottobre e Venerdì 23 Novembre) presso l’Università di Trento.
  • Un terzo seminario di una giornata intera (Venerdì 7 Dicembre) presso la Camera di Commercio a Bolzano, dove i team potranno incontrarsi.

Le 10 migliori proposte potranno essere presentate durante un evento finale (Gennaio 2013) presso la Camera di Commercio di Bolzano, dove saranno presenti esponenti della politica, dell'economia, degli incubatori di idee e del mondo degli investitori. Ogni partecipante riceverà un attestato di partecipazione al progetto e ai seminari.

I 3 migliori progetti vinceranno dei premi sostanziosi!