NARRATIVA E MUSICA: DUE COMPETIZIONI RIVOLTE AGLI STUDENTI

in
L’Opera universitaria promuove anche quest’anno i concorsi “L’Ateneo dei racconti” e “Suoni universitari”
di Clelia Calabrò

Anche quest’anno hanno preso il via “L’Ateneo dei racconti” e “Suoni universitari”, due competizioni promosse dall’Opera universitaria, ente per il diritto allo studio. L’iniziativa, che rientra nelle finalità del settore cultura dell’ente, vuole favorire l’accrescimento culturale e l’incontro fra studenti dell’ateneo trentino.

È questo un ambito che sta fortemente a cuore all’Opera universitaria. Infatti, anche il terzo polo di San Bartolameo, la cui apertura è prevista per l’anno prossimo, avrà al suo interno un teatro per favorire la partecipazione dei giovani alla vita culturale, grazie anche a eventi di questo tipo. 

Una spinta nella direzione delle parole e della comunicazione quindi, che vede protagonisti i giovani e le loro storie. In entrambi i concorsi verrà offerta la possibilità di confrontarsi con artisti di confermata professionalità nel settore, sia musicale che letterario, per dare sostegno agli artisti emergenti.

Ma vediamo nel dettaglio in cosa consistono queste due competizioni.

Il concorso “Suoni universitari” si ripropone nella sua ottava edizione. Gli artisti ammessi al concorso saranno selezionati in 5 serate che si svolgeranno nel mese di maggio. Per questo concorso è prevista la partecipazione di almeno uno studente per gruppo musicale. Gli organizzatori hanno voluto sottolineare l’intenzionalità della scelta, proprio per far sì che la diffusione di un messaggio di cultura e partecipazione si amplifichi raggiungendo i giovani, non solo studenti. I vincitori del concorso potranno esibirsi sul palco in occasione di “Università estate 2012” e inoltre, novità di quest’anno, potranno essere seguiti da un professionista che potrà dare indicazioni di perfezionamento per una carriera di successo.

“L’Ateneo dei racconti” è il concorso letterario, alla sua seconda edizione, per giovani scrittori di racconti e prevede l’iscrizione, previa consegna dello scritto, entro il 3 settembre 2012. La lunghezza del testo dovrà essere di massimo 14.000 caratteri. Anche in questa competizione c’è un aspetto performativo, che vuole i vincitori dei racconti (per fare un esempio) in qualità di lettori della propria opera, accompagnati da musiche di sottofondo. I vincitori avranno la possibilità di pubblicare il proprio scritto e inoltre, novità di questa edizione, riceveranno un bonus totale o parziale per un corso di scrittura creativa. Nel concorso ampio significato viene dato alla ‘parola’ come leva per la riflessione in tempi di così profonda crisi culturale e di veloci mutamenti, come elemento di comunicazione e di arricchimento. Uno strumento potente e influente che può raggiungere chiunque abbia orecchie per ascoltare, o occhi per leggere.

Lo scorso 22 marzo i due concorsi sono stati presentati in una serata aperta a tutti, che ha visto protagonisti i vincitori della scorsa edizione. In quell’occasione è stata inoltre distribuita la pubblicazione “Ateneo dei racconti”, contenente i racconti dei finalisti dell’edizione 2011. 

Musica e scrittura si ripropongono come chiave di lettura della gioventù di oggi, in rinnovate vesti di un linguaggio che parla a se stesso e al contempo al di fuori, come solo l’arte può fare. L’Opera Universitaria intende promuovere questi due strumenti, non solo per dare visibilità a n