FUTURI INGEGNERI E MERCATO DEL LAVORO

in
La Facoltà di Ingegneria promuove la prima edizione dell’Engineer’s Day
di Lorenzo Covi

Il desiderio di avvicinare le ambizioni dei futuri ingegneri alle esigenze del mercato del lavoro è stato il motivo propulsore che ha portato alla nascita della prima edizione dell’Engineer’s Day.

L’evento, nato dalla collaborazione fra la Facoltà di Ingegneria e il Servizio Placement d’ateneo, si è tenuto il 12 ottobre scorso a Mesiano e ha rappresentato  una preziosa occasione di formazione e orientamento professionale.
Non un classico career day dunque, ma una giornata d’incontro e dialogo, fortemente voluta dalla Facoltà di Ingegneria per agevolare le scelte lavorative degli studenti e laureati. Un momento di riflessione e confronto, pensato appositamente per avvicinare due mondi intrinsecamente e inevitabilmente desiderosi di comprendersi e completarsi al meglio.

Un momento dell'eventoI ragazzi, che hanno risposto con entusiasmo (più di quattrocento gli iscritti), hanno potuto confrontarsi con referenti aziendali e specialisti in risorse umane in merito alle modalità d’ingresso in azienda, le competenze trasversali maggiormente richieste, i percorsi di carriera  e i profili professionali più appetibili e spendibili. Parallelamente, la giornata ha rappresentato per le aziende partecipanti  non solo l’opportunità di promuovere il brand e la propria vision aziendale, ma la possibilità di incontrare i neolaureati e i futuri ingegneri, carpirne meglio le potenzialità, i desideri e gli obiettivi occupazionali.

L’evento si è aperto con il saluto del preside della Facoltà di Ingegneria, professor Marco Tubino, e del presidente di Confindustria Trento, ingegner Paolo Mazzalai, entrambi concordi nell’affermare l’importanza della sinergia “università”, “studenti” e “impresa”, nell’ottica di uno sviluppo economico costante e di una crescita sociale adeguatamente armonizzata. La giornata si è poi articolata dando la possibilità alle aziende di presentarsi attraverso seminari tematici mirati ed un proprio stand informativo dove accogliere gli studenti interessati ad approfondire la comprensione di realtà aziendali spesso conosciute solo superficialmente.
Venticinque le aziende presenti, multinazionali ma soprattutto locali, interessate in prevalenza all’area dell’Ingegneria Industriale, Civile/Ambientale ed Edile.
Un momento dell'eventoI sedici seminari proposti hanno suscitato un grande interesse, registrando il “tutto esaurito” già in fase di preiscrizione, soprattutto fra gli studenti dei corsi di laurea magistrale e fra quelli in procinto di avvicinarsi al mercato del lavoro.
Proprio questo approccio metodologico,