La locandina dell'evento

TRENTOFILMFESTIVAL: IL PREMIO SPECIALE DEGLI STUDENTI

in
La giuria studentesca delle Università di Trento e Innsbruck premia i successi delle donne nell’alpinismo
di Giulia Bronzato e Alessandra Visini

La 58° edizione del TrentoFilmfestival, il festival internazionale di cinema dedicato a montagna, esplorazione, e avventura diretto da Maurizio Nichetti, si è tenuta a Trento dal 29 aprile al 9 maggio 2010.
La manifestazione ha visto l’assegnazione di un premio speciale congiunto da parte di noi studenti universitari, selezionati per formare una giuria di sei componenti: Giulia Bronzato, Enrico Avancini e Alessandra Visini per l'Università di Trento (selezionati tra più di 100 candidati) e di Vincenzo Folino, Cristina Kozma e Nina Kuznik per l'Università di Innsbruck. I lavori si sono svolti il 6 e 7 maggio, quando ci siamo riuniti nella sala stampa dell’Auditorium Santa Chiara, in qualità di giuria studentesca congiunta di Trento e Innsbruck, per visionare 12 film di giovani registi in concorso.

Nel pomeriggio di venerdì 7  abbiamo deciso di assegnare alla regista Anna Filipow il premio per il miglior film realizzato da un giovane regista, di età inferiore ai 33 anni, e per aver presentato un’opera di particolare valore culturale.
“Panie W Gorach” di Filipow Anna e Wielicki Krzysztof ha riscosso il consenso unanime della giuria studentesca dei due atenei. Durante i due giorni di intenso e costruttivo lavoro, abbiamo esaminato tutti i 12 film e, senza esitazioni, la scelta è caduta sul lungometraggio “Panie W Gorach” che ha primeggiato riscuotendo l’approvazione di tutti noi.
Nel film vengono narrate le imprese di Wanda Rutkiewicz e di altre grandissime alpiniste del ventesimo secolo.
La forza di volontà, il coraggio e l’esperienza le hanno unite allo scopo di conquistare le vette più alte del mondo in spedizioni di sole donne.

Il film affronta i problemi delle donne in imprese fino ad allora prettamente maschili unendo l’amore e la passione per l’alta montagna con la vita ed i successi delle donne polacche nell’alpinismo.
La giuria,