Laptop in classic library © photogl. Fotolia.com

LA RICERCA BIBLIOGRAFICA DIVENTA PIÙ FACILE

in
Il Servizio Reference del Sistema bibliotecario di ateneo offre un valido aiuto agli utenti
di Monica Agostini

Quante volte è capitato di trovarsi smarriti prima di intraprendere una ricerca bibliografica per scrivere una tesi, una tesina o approfondire studi personali? Non sapere quali siano gli strumenti più adatti o non conoscerne il funzionamento? E come spiegare la delusione dopo che, orgogliosi per esser riusciti autonomamente a concludere la ricerca, si scopre che la stampa dei dati trovati è finita in segreteria anziché uscire dalla propria stampante?
Niente paura, una soluzione c’è, o perlomeno c’è qualcuno che può aiutare nell’impresa.
In ciascuna biblioteca dell’ateneo è attivo il Servizio Reference, dove bibliotecari specializzati assistono le persone che lo desiderano nelle loro ricerche bibliografiche, orientandole nell’ambito delle risorse informative disponibili e istruendole nell’uso degli strumenti più adatti allo scopo.

Le fonti di informazione a disposizione oggi sono davvero tante: da quelle tradizionali, cioè libri e riviste cartacee, presenti fisicamente in biblioteca (o che si possono far pervenire tramite il Servizio di Prestito interbibliotecario), a quelle che si sono sviluppate negli ultimi decenni, come le banche dati, i periodici e i libri elettronici, che possiedono potenzialità informative enormi, ma che spesso non sono di immediata fruibilità e presumono una certa destrezza informatica. Internet stesso, lo strumento informativo che forse ora viene usato più frequentemente, non è sempre valido e richiede capacità di discernere le informazioni attendibili da quelle scorrette o faziose.
Grazie a questa varietà è difficile che una ricerca non possa essere soddisfatta, ma spesso c’è bisogno di un’azione di orientamento e smistamento fra le varie alternative possibili. A volte è sufficiente ricevere anche solo un piccolo suggerimento perché si apra un mondo sconosciuto.

Tutti, sia interni che esterni all’università, possono rivolgersi al servizio per qualunque richiesta di ambito bibliografico, dalle più semplici a quelle più articolate.
Il fine del servizio non è quello di intraprendere la ricerca in sostituzione dell’utente. Non avrebbe senso. Lo scopo è quello di assicurare orientamento e assistenza bibliografica, fornendo le indicazioni necessarie per reperire le informazioni cercate e rendere ciascuno autonomo nelle ricerche successive.
Chi desidera utilizzare il servizio può farlo presentandosi personalmente presso gli uffici Reference (situati solitamente accanto al bancone del Servizio consultazione e prestito) delle singole biblioteche dell'ateneo, durante gli orari di apertura o può concordare un appuntamento con il bibliotecario.
Se non si ha modo di recarsi in università, si può inviare una richiesta di co