L’ITALIA E LA CRISI MONDIALE

in
Un confronto con Salvatore Rossi della Banca d'Italia in occasione del ciclo di conferenze “La Facoltà di Economia incontra la città”
di Sandro Trento

Il 24 febbraio è stato ospite di una conferenza della Facoltà di Economia aperta alla cittadinanza Salvatore Rossi, direttore centrale per la ricerca economica e le relazioni internazionali della Banca d’Italia, autore del volume “Controtempo, l’Italia nella crisi mondiale”, (Laterza, Bari, 2009).

Il 2009 è stato uno dei peggiori anni del dopoguerra per il nostro Paese sotto il profilo economico. Il Pil italiano infatti è diminuito del 5 per cento e la produzione industriale è calata, rispetto a un anno prima, del 17,4 per cento. Secondo l’Istat, bisogna risalire al 1945 per trovare in Italia una diminuzione del Pil totale e procapite superiore a quella registrata nel 2009.

Nello scorso anno inoltre le esportazioni italiane sono diminuite di quasi il 21 per cento, il peggior risultato degli ultimi quaranta anni. E anche negli ultimi mesi, pur in un contesto di domanda mondiale più favorevole, i dati disponibili mostrano che le nostre esportazioni soffrono di una persistente debo