PROGETTO IMPRESA

in
Trento in un pool di università per promuovere progetti imprenditoriali frutto della ricerca. Iniziativa finanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico
di Claudio Nidasio

Qual’è la relazione tra ricerca e innovazione? In che misura i risultati della ricerca scientifica possono “trasformarsi” in impresa? Quali sono i canali che rendono fattibile un percorso virtuoso ricerca-creazione di impresa? E, infine, qual è il ruolo che l’ateneo di Trento può giocare su queste tematiche?

Il progetto IMPRESA (Infrastrutture e Management Per la REalizzazione di Spin off Accademici) è un’iniziativa finanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico che ha per obiettivo la nascita e sviluppo di progetti imprenditoriali a partire da risultati di ricerca. Promosso e gestito dal Consorzio IMPAT (formato da Università di Ferrara, ENEA e Tecnopolis – parco scientifico dell’Università di Bari) il progetto sostiene attraverso servizi e finanziamenti gli spin off accademici. Assieme ad altri atenei (tra cui ad esempio le Università di Padova, Bari e Venezia), l’Università di Trento partecipa al progetto che si concluderà nel 2011.

La partecipazione dell’Università di Trento si concretizza con la creazione di una figura di IMPAT POINT che seguirà lo sviluppo dell’intero progetto. L’IMPAT POINT di Trento è collocato all’interno della Divisione per il Supporto alla Ricerca Scientifica e al Trasferimento Tecnologico dell’Ateneo con funzioni di tutoraggio dei progetti di impresa provenienti dai dipartimenti, centri di ricerca e laboratori di creazione di impresa dell’università. In particolare l’IMPAT POINT si qualifica per essere in grado di fornire un concreto supporto nella stesura di un business plan a tutti coloro, docenti, ricercatori, dottorandi e laureati che vogliono creare un nuovo progetto di impresa collegato alla ricerca.
Il progetto IMPRESA prevede la possibilità per i futuri imprenditori di partecipare – indicativamente ogni tre-quattro mesi - a bandi per la selezione delle migliori idee imprenditoriali e imprese.

L’articolazione del progetto e dei bandi, finalizzati allo scopo di far nascere e sviluppare l’impresa, è costituita da tre fasi sequenziali: gestazione e nascita, start up, espansione.
La fase di gestazione e nascita ha l’obiettivo di stimolare e sostenere la nascita di idee imprenditoriali; i progetti di impresa, una volta selezionati, sono accompagnati durante la realizzazione di uno studio di fattibilità che si conclude con l’elaborazione da parte del/i proponente/i di un Business Plan.
La seconda fase, denominata di start up, si pone la finalità d