L’EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI

in
Confronto fra esperti internazionali di università, istituti di ricerca e industrie
di Dario Petri

Settantacinque esperti dall’università, istituti di ricerca e industrie dall’Europa e dagli Stati Uniti si sono incontrati a Trento l’8 e il 9 di ottobre per discutere lo stato dell’arte, le sfide e le future opportunità di ricerca nell’ambito dell’efficienza energetica negli edifici, nella rete di distribuzione dell’energia  e nei sistemi di generazione di potenza.

Nelle quindici presentazioni (cinque dall’università, due da centri di ricerca e otto dall’Industria;  tre dagli Usa e dodici dall’Europa) tenute durante il workshop sono stati illustrati diversi approcci per l’efficienza energetica, con una particolare enfasi all’uso delle tecnologie dell’Informazione.

Secondo il Dipartimento per l’Energia degli Usa, gli edifici hanno richiesto nel 2006 il 72% dell’intero consumo nazionale di energia elettrica. Il riscaldamento, il condizionamento e l’illuminazione rappresentano da soli il 70% e il 63% dei consumi energetici rispettivamente degli edifici residenziali e di quelli commerciali. Migliorare l’efficienza energetica degli edifici è pertanto un imperativo ormai ineludibile. Una gestione efficiente dei sistemi richiede l’uso di infrastrutture avanzate per l’acquisizione, l’elaborazione e la comunicazione dei dati (come ad esempio le reti di sensori wireless) e un ambiente in cui i diversi servizi - come ad esempio il controllo degli edifici, gli apparati elettrici ed elettronici, le funzioni di sicurezza - sono strettamente integrati tra loro.

I partecipanti hanno espresso un consenso generale sia sulla necessità della ricerca, sia sulla necessità di formare gruppi di lavoro congiunti tra università e industria e tra ricercatori europei e americani al fine di ottenere la massa critica richiesta per la soluzione del problema dell’efficienza energetica. Il workshop “Smart and Efficient Energy Council (SEEC’2009)” ha permesso di discutere e confrontare gli approcci adottati negli Usa con attività simili avviate in Europa, promuovendo in tal modo l’identificazione di sinergie e di complementarietà. In particolare è stato presentato lo stato dell’arte nella modellazione, simulazione e progettazione di edifici efficienti dal punto di vista energetico e sono state analizzate in dettaglio le principali sfide tecniche che occorre affrontare. Sono stati anche illustrati dei programmi di ricerca e alcuni risultati preliminari. A complemento del tema dell’efficienza energetica negli edifici, è stata sottolineata la necessità di sviluppare reti intelligenti di distribuzione - le cosiddette 'smart grids'&n