I partecipanti alla Trento Summer School e la Facoltà di Economia dell'Universit

RETI E INNOVAZIONE D’IMPRESA

in
Trento Summer School: a confronto selezionati studenti, dottorandi, giovani ricercatori e docenti di fama internazionale
di Gianna Giudicati e Daniela Iubatti

Dal 13 al 24 luglio Trento è diventata il centro della comunità scientifica interessata al fenomeno dei network. Il capoluogo trentino ha accolto esperti di tutto il mondo nel campo delle reti e dell’innovazione d’impresa all’interno di uno degli eventi più attesi dalla comunità scientifica di network. Immersa nel verde della località di Sardagna, la X edizione della Trento Summer School ha posto la lente su aspetti fondamentali per gli studi sulle reti e sull’innovazione. L’analisi dei network non si è limitata solo allo studio delle reti d’impresa, ma ad ogni tipologia di rete, chimica, biologica e sociale. Ciò è stato reso possibile dalla presenza di partecipanti e oratori con diversa formazione accademica, che ha permesso di osservare i network a 360 gradi. Infatti, la presenza di esperti di fama europea e mondiale è stata avvalorata da un gruppo variegato di dottorandi e ricercatori europei e d’oltre oceano, che hanno contribuito al successo della Summer School.

Nata con lo scopo di approfondire alcuni degli aspetti fondamentali relativi al mondo delle imprese che appartengono a reti di diversa tipologia, l’evento è diventato promotore di network di conoscenza e collaborazione tra i partecipanti, aggiungendo ulteriore valore all’iniziativa. I temi trattati spaziano dai meccanismi che favoriscono la generazione di network di imprese, all’analisi delle dinamiche della loro evoluzione nel tempo, fino alla discussione plenaria in cui sono emerse nuove idee. La metodologia didattica, orientata ad ottenere il massimo coinvolgimento dei partecipanti, ha affiancato lezioni ed interventi da parte dei docenti a presentazioni effettuate dai partecipanti stessi.

Anche quest’anno la scuola è stata promossa e organizzata dal Computable and Experimental Economics Laboratory (CEEL) del Dipartimento di Economia dell’Università di Trento con il supporto finanziario della John S.Latsis Public Benefit Foundation. Il programma è stato diretto da Axel Leijonhufvud ed Enrico Zaninotto (Università di Trento) e co-diretto da John Padgett (Università di Trento e University of Chicago), Woody Powell (Stanford University), Lee Fleming (Harvard Business School) e Massimo Riccaboni (Università di Trento). Alla scuola sono inoltre intervenuti i professori, ed esperti nel campo a livello internazionale, James Evans (University of Chicago), Senjeev Gojal (University of Cambridge) e Fernando Vega-Redondo (European University Institute).

Il professor Enrico Zaninotto si ritiene soddisfatto della riuscita della scuola grazie anche alla partecipazione di quaranta selezionati studenti provenienti dalle migliori università del mondo e alla varietà dei settori disciplinari di provenienza (sociologia, economia, filosofia). Secondo il professor Zaninotto la partecipazione attiva degl