FONDAZIONE TRENTINO UNIVERSITÀ: PREMI E BORSE DI STUDIO

in
Un bilancio dell’attività 2009: riconoscimenti e opportunità di studio e ricerca per i giovani
Intervista di Francesca Menna a Michele Andreaus

Anche quest’anno la Fondazione Trentino Università ha offerto, a diversi giovani selezionati, riconoscimenti e interessanti opportunità per studio e ricerca. Abbiamo rivolto alcune domande a Michele Andreaus, docente dell'ateneo e presidente della Fondazione Trentino Università.

Professor Andreaus, anche nel 2009 la Fondazione Trentina Università ha assegnato diversi premi e borse. Ci fa una breve panoramica delle assegnazioni di quest’anno?
Andando in ordine cronologico, a marzo 2009 sono stati consegnati i riconoscimenti della terza edizione del Premio tesi di laurea in tema di artigianato e piccola impresa. A giugno, invece, abbiamo assegnato le borse di mobilità internazionale, che consentono a laureandi e laureati di andare all’estero per un master o uno stage o per preparare la propria tesi di laurea, e le borse di dottorato assegnate a scuole di dottorato, che possono quindi retribuire per tre anni un giovane studioso. Sempre a giugno è stato infine selezionato il vincitore della borsa di studio intitolata al professor Claudio Demattè.

Partiamo dal Premio di laurea. Ci può parlare di questa iniziativa?
L’iniziativa trae origine dalla volontà dell’Associazione Artigiani e Piccole Imprese, in collaborazione con la Fondazione Trentino Università, di premiare tesi di laurea che abbiano come riferimento le imprese artigiane e di piccole dimensioni nei loro aspetti gestionali, storici, sociologici, giuridici e tecnici. A questa terza edizione hanno concorso una decina di laureati.
Sono stati assegnati quattro premi per un totale di 11.000 euro: 3.000 al primo classificato, 2.000 al secondo, 1.000 al terzo e 5.000 al vincitore del premio speciale. Il primo premio è andato a Stefania Parrello del corso di laurea in Management e consulenza aziendale, con la tesi "Aggregazione tra imprese: un modello organizzativo per lo sviluppo della competitività internazionale delle PMI". Il secondo premio è stato vinto, invece, da Roberta Pinamonti, del corso di laurea in Decisioni economiche, impresa e responsabilità sociale, con la tesi "Politiche di innovazione e Governance delle reti: il caso del Distretto Tecnologico Trentino". Il terzo premio l’ha vinto Omar Rossi, del corso di laurea in Management